rettifica…

Relativamente al post di domenica scorsa (1000 km d’Austria ’75, ricordate?), il lettore Otto mi ha fatto notare che quella scritta che avevo interpretato come “Martini” in realtà è “Martha” e considerando che in altre occasioni la gara è stata denominata “1000 km Martha”… ci sarei dovuto arrivare da solo.

Cade quindi l’ipotesi complottistico-domenicale che avevo adombrato? O si complica? Perchè il titolista di Autosprint ha voluto criptare lo sponsor austriaco? Uhhmmm…

piano con gli aperitivi

Giusto una curiosità. Ero qui che facevo ordine nell’hard disk…

– ah, detto per inciso, ho ricevuto negli ultimi tempi (e sto ricevendo) una quantità di materiale da collaboratori vecchi e nuovi; sto cercando di sistemare ed organizzare il tutto e presto inizierò a divulgare questi contributi –

dicevo, stavo mettendo ordine in alcuni archivi particolarmente disordinati e mi sono imbattuto in queste due scansioni riguardanti l’Autosprint n.27 del ’75:

as-75-27025 img10

la prima è quella che avevo scansito personalmente, la seconda mi era stata spedita da René, non so se prima o dopo. Ad ogni modo, entrando nel merito dell’argomento, si nota che nella versione-René, presumibilmente messa alle stampe successivamente all’altra è stata aggiunto il titolo MATEMATICAMENTE, enfatico ma abbastanza inutile, dal punto di vista dell’informazione, visto che in altri articoli il fatto che il Mondiale Marche si fosse definitivamente concluso con la vittoria Alfa appariva evidente.

Avete fatto caso che nella foto a centro pagina, prima versione, appare riconoscibile la scritta Martini, sponsor Porsche? Sarà stata un’iniziativa Autosprint il nascondere in extremis l’avversario dello sponsor Alfa Romeo, o ci sarà stata una “pressione esterna” specifica? Quien sabe.